Avvio di impresa

Il lavoro rende liberi, ma creare lavoro per sé e per gli altri è la forma suprema di libertà. Le idee come il polline le porta il vento, ma hanno bisogno di terra per crescere sane.

#Burocrazia.
La principale problematica in termini di avvio di impresa da parte dei migranti è fondamentalmente la medesima che ogni imprenditore deve affrontare in Italia: gli adempimenti burocratici e fiscali costituiscono quindi una problematica strutturale ancora più grave nel caso di imprenditori migranti, oltretutto quasi sempre sprovvisti del supporto di reti di familiari, colleghi o amici che possono rivelarsi un aiuto prezioso nella fase di lancio di una start-up.

#Accesso_al_credito.
Generalmente gli istituti di credito sono più restii a concedere crediti agli stranieri, se non in presenza di forti garanzie personali.

#Autoimpiego.
L’aumento del numero di imprenditori stranieri registrato negli ultimi anni è in parte riconducibile agli effetti della crisi: in molti casi, la perdita di un lavoro dipendente ha portato gli immigrati ad aprire un’attività in proprio o a diventare soci di altre aziende. In questo caso, è prevedibile che il percorso possa essere più rischioso e dal successo incerto.

#Servizi_specifici.
Alcuni istituti di credito hanno sviluppato prodotti e servizi destinati appositamente ai migranti, valutando le necessità specifiche e favorendo una più facile fruizione dei servizi locali.

#Orientamento_e_formazione.
I servizi di orientamento e accompagnamento si rivelano preziosi strumenti per informare su come “fare impresa” in Italia, valutare le capacità individuali e le idee imprenditoriali, i business plan e tutti gli aspetti necessari all’avvio di un'attività imprenditoriale.   

#Multi-settore.
L’integrazione della persona immigrata va vista nella sua complessità e multi-dimensione: integrazione sociale, scolastica e linguistica non possono essere distinte dall'integrazione derivata dall'accesso al mondo del lavoro e dell'imprenditoria, che sancisce nella forma più completa l'avvenuta integrazione dei cittadini stranieri nel territorio. 

CCIAA
CAF
Associazioni di categoria
Informagiovani

La CCIAA ed il Servizio Nuova Impresa di Vicenza offrono attività gratuite di formazione, orientamento e assistenza per i cittadini stranieri che intendano avviare un lavoro autonomo o una impresa, e ha pubblicato una Guida per Aspiranti Imprenditori Stranieri.

La Regione Veneto e le molte associazioni presenti sul territorio propongono numerosi servizi di formazione e supporto amministrativo e fiscale per favorire l'avvio di impresa da parte di cittadini stranieri.

Il network CESCOT, presente anche in Veneto, offre diversi corsi di avvio all'impresa con particolare riferimento alle attività di somministrazione di alimenti e ristorazione, rivolti espressamente ai cittadini stranieri.

Sulla tematica dell’imprenditoria di rientro, l’apertura di sportelli come il SIR ha rappresentato un esperimento interessante che ha riscontrato un forte interesse da parte dei cittadini stranieri.